Orione

Il silenzio delle stelle e il vento
che non fischia e l’ovatta bianca
del suono assente della neve caduta ieri.

Guardo Orione a tarda notte d’inverno.
Le mani che gelano, i denti che battono,
gli occhi pii che a stento si aprono.

Ma com’è bella, lassù?

 

Annunci