Ciliegi

NOTA: questa è la canzone che vi invito ad ascoltare mentre leggete

È primavera ancora una volta
e la pioggia batte con uguale cadenza
a rintocchi semplici e leggeri.

Laggiù, tra i campi sparsi e immersi nel freddo
alcuni ciliegi stanno sbocciando
(o, meglio, tentando, in questa strana stagione).
Il gelo li ostacola e chissà
se domani potremmo godere dei loro frutti.

Demetra, mentre cammino
per le vie di questa città
tra i ciottoli di questi umidi campi
e con Pieranunzi nelle orecchie
penso a te.

Se solo fosse così semplice, l’amore
se solo bastasse subito quel gioco di sguardi.
Ma solo tre ora sono le cose:
una lacrima d’arancia tagliata
un vento che soffia in una città deserta
e le foglie che ti porti via

mentre la canzone e il mio amore
comunque camminano insieme.

 

Annunci

5 pensieri su “Ciliegi

  1. Pur non amando particolarmente le poesie d’amore devo dire che la tua è molto tenera. Azzeccato l’accompagnamento musicale e non sono d’accordo con Marcello: aggiunge eccome … tocca altre corde.
    Ciao
    Daniele

    Mi piace

  2. Pingback: SABATOBLOGGER 51. I blog che seguo | intempestivoviandante's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...