Pistone futurista

Pistone

Come un cavallo da corsa
e un treno futurista
mi getto con forza, correndo
verso la schiera, là, che mi sta offendendo.
AH-AH! Vanno ripetendo, in gergo, affondando
il loro amato coltello, AH-AH! ZAC!

ZAC! AH-AH!

Ma il mio cuore è come un pistone
spinge, pompa un’immensa rabbia
dentro questo motore
che non cigola più, funziona a dovere
CLANC, CLANC, CLANC
e mi accende, e mi spinge e brucio
CLANC, CLANC CLANC
e mi butto, e combatto e ingrano
CLANC, CLANC, CLANC

Senza indugio allora mi fiondo dritto al punto
sguaino la spada, sorprendo l’avversario
macino, ingrano, infurio, sbrano
CLANC, CLANC, CLANC
la benzina si consuma, arde di tremenda forza,
il pistone pompa furente e ovunque
s’ode lo scoppio discendere dal mantello
CLANC, CLANC, CLANC

Annunci

Vapori di mercurio

Sinuosa sei, Demetra
come una docile goccia di mercurio.
Le tue forme si muovono
rimbalzano e tu risplendi,
rifletti e stupisci.

Vapori nocivi e un cuore di metallo
fuori e dentro di te
ma la tua forma adesso,
le curve addosso dei seni
che mi accendono,
giacciono sul letto
e assumono forme serpeggianti.

L’equilibrio regna in questa
camera d’amore metallico,
lascio da parte il veleno
e mi butto.

Dico: «t’amo».